Descrizione dell’attività

La complessa gestione e la giusta quantificazione sia degli indennizzi I.N.A.I.L. che dei risarcimenti in sede di responsabilità civile richiedono l’ assistenza di un professionista con specifica preparazione, che sia oltretutto in grado di mediare e dialogare con il datore di lavoro e la sua compagnia di assicurazione.

Come operano i nostri professionisti

1° fase = Valutazione preliminare sotto un profilo giuridico, per accertare la possibilità di richiedere un risarcimento;
2° fase = Valutazione preliminare sotto un profilo medico legale, della documentazione medica per un primo accertamento;
3° fase = inoltro della richiesta di risarcimento danni;
4° fase = Valutazione definitiva, con visita medico legale, atta a quantificare il danno subito;
5° fase = ricorso amministrativo nel caso in cui l’ I.N.A.I.L. rifiuti di corrispondere le prestazioni o le corrisponda in misura non adeguata;
6° fase = trattativa con la compagnia di assicurazione del responsabile civile;
7° fase = se necessaria consulenza legale civile e/o  penale per intraprendere le vie giudiziarie , con avvocati specializzati in materia.

Valutazione del caso gratuita

Per le informazioni iniziali e la valutazione preliminare sulla fattibilità di ottenere un risarcimento non verrà richiesto nessun compenso.

Possibilità di richiedere il “Pacchetto Zero Anticipi”
Nessun anticipo per spese e competenze

Il cliente non dovrà anticipare alcuna spesa e competenza fino al ricevimento dell’ offerta di risarcimento da parte della compagnia di assicurazioni.
Il servizio sarà fornito su richiesta del cliente e previa approvazione da parte del nostro studio.

Possibilità di richiedere il “Pacchetto Zero Spese”
Nessun costo a carico del cliente

Il cliente non dovrà sostenere alcun costo.
Il servizio sarà fornito su richiesta del cliente e previa approvazione da parte del nostro studio.

CONTATTACI SUBITO PER ESPORCI IL TUO CASO!

Tipologie di risarcimento

Le conseguenze dannose di un infortunio sul lavoro possono dar diritto a due tipologie di ristoro: una di natura previdenziale (da parte dell’ I.N.A.I.L.) e una di natura risarcitoria (nei confronti del responsabile civile), quando l’ evento si sia verificato per responsabilità di terzi o dal datore di lavoro.

A) Indennizzo I.N.A.I.L.
La prestazione fornita dell’ I.N.A.I.L. ha luogo in caso di infortunio che abbia comportato:

  • a morte;
  • l’ inabilità permanente assoluta o parziale;
  • l’ inabilità temporanea assoluta, con l’ astensione dal lavoro per più di tre giorni.

E prevede:

  • un’indennità giornaliera per l’inabilità temporanea nella misura del 60% della retribuzione giornaliera dal quarto giorno fino al novantesimo e nella misura del 75% dal novantunesimo fino alla guarigione;
  • un indennizzo del danno biologico in capitale (se il grado di menomazione permanente residuato è compreso tra il 6% e il 15%) e/o ad una rendita per danno biologico (se il grado di menomazione permanente residuato è pari o superiore al 16%);
  • un assegno per l’ assistenza personale continuativa
  • una rendita ai superstiti e un assegno in caso di morte
  • le cure mediche e chirurgiche
  • la fornitura degli apparecchi di protesi

B) Risarcimento dell’infortunio per responsabilità di terzi o del datore di lavoro. Non trattandosi di indennizzo ma di risarcimento, secondo quanto previsto dal codice civile, questo deve prevedere ogni voce di danno e quindi:

  • danno biologico (invalidità permanente e inabilità temporanea calcolati sulla base delle tabelle di risarcimento per la R.C. Terzi)
  • danno morale
  • danno esistenziale
  • danno patrimoniale (spese mediche sostenute  – assistenze legale – interessi e rivalutazione monetaria – diminuzione della capacità lavorativa – mancato guadagno – rendita vitalizia)

Alcuni numeri…

0%
Clienti soddisfatti
0%
Risarcimenti Extragiudiziali
0%
Incremento del Risarcimento
0 +
Casi trattati

Contattaci!

Completa il modulo sottostante per contattarci ed esporre il tuo caso.
Il nostro staff ti risponderà il prima possibile!